Iran: Usa ormai in posizione di isolamento nel mondo

Visualizzazioni : 142

Iran – Il presidente iraniano Hassan Rouhani ha dichiarato ieri che il discorso del Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, all’Assemblea generale delle Nazioni Unite, ha rappresentato chiaramente gli Stati Uniti come un Paese ormai in posizione di isolamento nel mondo.

Parlando ai giornalisti all’arrivo a Teheran dopo la sua visita di quattro giorni a New York, il presidente iraniano Hassan Rouhani ha dichiarato che l’accordo nucleare non sarà riaperto e che gli Stati Uniti e Israele sono i soli due Paesi contrari all’accordo che tutti considerano essere vantaggioso per tutto il mondo.

“C’erano alcune osservazioni da parte di alcuni esponenti che il Jcpoa non è troppo male ma non può rimanere come è ed ha bisogno di ulteriori negoziati per risolvere i suoi difetti, ma queste osservazioni non erano logiche e abbiamo chiarito che l’accordo nucleare è non negoziabile”, ha sottolineato Rouhani. “Durante i miei incontri con funzionari europei provenienti da Francia, Regno Unito, Svezia, Belgio e Bulgaria, tutti hanno sottolineato che l’accordo nucleare è irreversibile e non può essere modificato”, riferisce il presidente.

“Gli Stati Uniti hanno voluto implicare che l’Iran non sia rimasto fedele allo spirito dell’accordo nucleare, ma tutti erano d’accordo sui riscontri dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica che ha confermato l’impegno dell’Iran per l’accordo nei suoi diversi rapporti”, ha aggiunto Rouhani.

Il presidente ha sostenuto che le parole di Trump all’Assemblea generale delle Nazioni Unite hanno indicato che il presidente americano non ha idea di cosa fosse l’accordo nucleare e non ha conoscenza delle questioni legali; “Le sue parole erano simili alle stesse vecchie osservazioni del regime sionista”, ha aggiunto il presidente iraniano.

“Oggi nessuno ci chiede perché non rispettiamo il diritto internazionale”, ha dichiarato Rouhani, aggiungendo che “i funzionari europei ci hanno esplicitamente chiesto come risolvere il problema del terrorismo”. Ci hanno chiesto come fare pressione sugli Stati Uniti, quale tipo di aiuto possiamo fornire nella lotta contro il terrorismo. Questi sono i fatti che il mondo ha finalmente realizzato sull’Iran”. Le posizioni dell’Iran verso la regione, il Jcpoa, il Myanmar, gli sviluppi internazionali e le relazioni economiche sono state accettate da tutti i Paesi.

di Redazione

lascia un commento

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi