/ Medio Oriente / Iran continua a rispettare accordo sul nucleare

Iran continua a rispettare accordo sul nucleare

Redazione on 10 aprile 2019 - 07:47 in Medio Oriente, Primo Piano

L’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) ha riaffermato la conformità dell’Iran con i suoi impegni relativi al nucleare nell’ambito del Piano d’azione congiunto globale (Jcpoa).

iran-Iaea“Nelle mie relazioni regolari al consiglio di amministrazione ho affermato che la Repubblica Islamica sta attuando tali impegni”, ha sottolineato martedì scorso il capo dell’Aiea, Yukiya Amano. “Da gennaio 2016, l’Aiea ha verificato e monitorato l’attuazione da parte dell’Iran degli impegni relativi al nucleare nell’ambito del Jcpoa”, ha dichiarato Amano, aggiungendo che gli ispettori dell’Aiea hanno pieno accesso a tutte le sedi necessarie per verificare l’attuazione dell’accordo.

In base all’accordo raggiunto tra la Repubblica Islamica e il gruppo P5+1 nel 2015, Teheran si è impegnata a porre limiti al suo programma nucleare in cambio della rimozione delle sanzioni connesse al nucleare.

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, tuttavia, ha ritirato Washington dall’accordo sul nucleare lo scorso maggio e ha deciso di re-imporre ciò che ha definito le “più dure” sanzioni contro Teheran. Le sanzioni hanno preso di mira i settori bancario ed energetico dell’Iran con l’obiettivo di tagliare le vendite petrolifere del Paese e le esportazioni cruciali.

Le osservazioni di Amano arrivano mentre il rappresentante speciale degli Stati Uniti per l’Iran dice che Washington non sta cercando di concedere ulteriori deroghe ai Paesi che importano petrolio iraniano. Brian Hook ha dichiarato che tre degli otto Paesi a cui erano state concesse esenzioni hanno già tagliato le loro importazioni a zero. Non ha specificato i Paesi in questione. Hook ha sottolineato che le condizioni del mercato petrolifero sono ora pronte affinché gli Stati Uniti aumentino la pressione sul settore petrolifero iraniano.

Nonostante le misure di Washington, l’Iran non ha lasciato l’accordo, sottolineando che i restanti firmatari dell’accordo devono lavorare per compensare gli impatti negativi del ritiro degli Stati Uniti per l’Iran, se vogliono che la Repubblica Islamica resti impegnata a farlo.

di Giovanni Sorbello

0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi