Hezbollah: drone israeliano era in missione offensiva

Hezbollah-drone-israeliano
Visualizzazioni : 121

Il movimento di resistenza libanese Hezbollah ha affermato che il drone israeliano che è precipitato nel suo Media center due giorni fa era in missione offensiva. Infatti, il drone erano carico di esplosivo. Dopo che gli esperti del movimento hanno smantellato il primo drone che si è schiantato nei sobborghi meridionali di Beirut, è stato scoperto che conteneva un dispositivo esplosivo sigillato di circa 5,5 chilogrammi. L’incidente ha causato gravi danni all’edificio, sebbene il carico utile dell’aeromobile non è esploso. Sulla base di informazioni delle forze di sicurezza del Partito di Dio, Israele mirava ad assassinare un ex rappresentante di Hezbollah in parlamento e attuale membro anziano del gruppo di Resistenza.

Un secondo drone armato “ha colpito un’area specifica” prima dell’alba di domenica. L’aereo ha attaccato la regione libanese della Beka’a vicino al confine con la Siria. Dopo l’attacco di domenica, il segretario generale di Hezbollah, Seyyed Hassan Nasrallah, ha lanciato una severa cautela a Tel Aviv, affermando che i combattenti del movimento contrasteranno ogni ulteriore violazione dello spazio aereo libanese da parte di velivoli israeliani, avvertendo il regime di Tel Aviv di cessare immediatamente tali violazioni. 

Il presidente del Libano Michel Aoun ha affermato che le recenti trasgressioni aeree israeliane contro il Paese dei cedri equivalgono a una “dichiarazione di guerra”. Il capo dello stato libanese ha dichiarato che l’incursione “ci consente di ricorrere al nostro diritto di difendere la nostra sovranità”.

Hezbollah condanna attacchi israeliani su Gaza e Libano

Israele ha lanciato nuovi attacchi aerei anche contro la Striscia di Gaza e nella regione della Beka’a in Libano vicino al confine siriano. Tre attacchi israeliani con droni hanno colpito una regione centrale del governatorato della Beka’a orientale vicino al confine con la Siria, presumibilmente prendendo di mira postazioni del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina.

Il gruppo palestinese ha affermato che l’attacco non è riuscito a colpire i suoi obiettivi. Un ufficiale militare appartenente al gruppo palestinese nella città di Qousaya ha dichiarato che i tre attacchi con droni hanno causato solo danni materiali. I droni hanno preso di mira uno dei nostri siti con tre piccoli missili. Non ci sono state vittime, solo danni materiali.

di Giovanni Sorbello

lascia un commento

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi