/ Medio Oriente / Yemen, trasforma la sua casa in scuola per 700 studenti

Yemen, trasforma la sua casa in scuola per 700 studenti

Redazione on 5 novembre 2018 - 08:28 in Medio Oriente, Primo Piano

Yemen – Fuori la casa dell’insegnante yemenita, Adel al-Shorbagy, la fila di bambini continua ad allungarsi. Quasi 700 vengono ogni giorno a casa sua, che ha trasformato in una scuola nella città sud-occidentale di Taiz, al centro della brutale guerra che l’Arabia Saudita ha scatenato nel marzo del 2015 contro il Paese arabo, lasciando milioni di persone sull’orlo della carestia.

YemenAl-Shorbagy ha aperto la scuola dopo lo scoppio della guerra perchè non aveva un posto dove mandare i suoi figli. Tuttavia, 700 ragazzi e ragazze di età compresa tra i sei e i 15 anni si sono iscritti alle lezioni in questo primo anno. “Tutte le scuole hanno chiuso e i nostri bambini erano in strada. Abbiamo aperto questo edificio come iniziativa comunitaria. Era il mio dovere nazionale e umanitario nei confronti del mio vicinato”, ha dichiarato Al-Shorbagy alla Reuters.

All’interno della casa le strutture sono essenziali, con pareti in mattoni a vista e grandi spazi vuoti dove dovrebbero essere le finestre. Le tende strappate sono usate per dividere lo spazio per le aule. Imperterriti, i bambini impazienti trovano tutto lo spazio che possono sul pavimento. Condividono libri donati e seguono quello che gli insegnanti volontari scrivono su una lavagna bianca rotta.

Le lezioni comprendono matematica, scienze e inglese, e segueno il curriculum yemenita prebellico. Nonostante l’ambiente fatiscente e la mancanza di strutture, la scuola è divenuta una rarità in un Paese in cui l’istruzione è stata decimata e le opzioni di scuole gratuite sono limitate.

Secondo un rapporto dell’Unicef, circa 2.500 scuole sono state danneggiate o distrutte dall’inizio della guerra condotta dalla coalizione saudita in Yemen nel 2015. Due milioni di bambini yemeniti non vanno più a scuola. L’unica opzione in città sono le scuole private, ma costano fino a 100mila riyal yemeniti (400 dollari) all’anno, mettendole fuori dalla portata della maggior parte delle famiglie yemenite.

di Giovanni Sorbello

0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi