Venezuela: sequestrata “spedizione di armi dagli Stati Uniti”

Visualizzazioni : 4

Venezuela – Mentre il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, esprime pieno appoggio all’opposizione venezuelana per l’uscita dal potere del legittimo presidente venezuelano, Nicolas Maduro, le autorità del Paese dell’America-Latina hanno annunciato di aver sequestrato un deposito di armi consegnate dagli Stati Uniti.

VenezuelaLe armi fabbricate negli Stati Uniti sono state scoperte presso il deposito dell’Arturo Michelena International Airport nella città venezuelana di Valencia, ha annunciato martedì  il ministero dell’Interno. La scorta di armi, che comprendeva almeno 19 fucili, munizioni di grosso calibro, oltre a 90 radio e sei telefoni cellulari – probabilmente era stata inviata domenica scorsa da Miami, in Florida, secondo quanto riferito dalle autorità venezuelane.

La magistratura di Caracas ha immediatamente avviato un’indagine per determinare il destinatario previsto della spedizione.

Gli Stati Uniti non hanno mai escluso un’opzione militare per sostenere la rivendicazione del potere di Juan Guaidó. Il leader dell’opposizione si è proclamato presidente ad interim il 23 gennaio. In pochi giorni, Guaidó ha ricevuto il pieno sostegno da Washington, così come da molti Paesi dell’Ue e dell’America Latina. Dopo l’annuncio, il Venezuela ha assistito a massicce manifestazioni, sia a favore che contro Maduro.

L’autoproclamazione del leader dell’opposizione Juan Guaidò a presidente del Venezuela, risultato perdente alle ultime tornate elettorali, ma prontamente riconosciuto dagli Stati Uniti, ha provocato in Europa e nel mondo notevoli ripercussioni.

di Redazione

lascia un commento

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi