/ Medio Oriente / Soleimani: “Enorme impegno saudita per evitare vittoria Hezbollah”

Soleimani: “Enorme impegno saudita per evitare vittoria Hezbollah”

Redazione on 13 giugno 2018 - 05:41 in Medio Oriente, Primo Piano

Il comandante della Forza Quds del Corpo delle Guardie della Rivoluzione islamica dell’Iran (Irgc), il maggiore generale Qassem Soleimani, ha espresso soddisfazione per il successo del movimento di Resistenza libanese, Hezbollah, nelle recenti elezioni parlamentari, osservando che l’Arabia Saudita ha speso una grande quantità di denaro per prevenire questa vittoria.

SoleimaniLe elezioni in Libano si sono svolte in condizioni molto tese, con i sauditi e i loro alleati che hanno lanciato una pesante propaganda contro Hezbollah. “L’Arabia Saudita ha speso oltre 200 milioni di dollari per impedire la vittoria del movimento di Resistenza libanese, ha dichiarato il generale Soleimani.

“Per la prima volta Hezbollah ha conquistato 74 dei 128 seggi del parlamento libanese e ora tutti i membri del parlamento saranno al fianco delle forze della Resistenza”, ha aggiunto, affermando che il candidato di Hezbollah a Beirut per la prima volta nella storia libanese ha ottenuto il maggior numero di voti nella capitale.

Le elezioni generali si sono svolte in Libano il 6 maggio 2018. Originariamente erano state previste per il 2013, ma a causa del ripetuto fallimento del Parlamento per eleggere un nuovo Presidente, la legislatura è stata prorogata, prima fino al 2017 e poi fino al 2018.

Le elezioni si sono svolte con una nuova legge elettorale approvata nel giugno 2017 dopo anni di dispute. Il nuovo sistema ha ridotto il numero dei distretti elettorali da 26 a 15, ed ha sostituito l’attuale sistema di pluralità con un sistema di rappresentanza proporzionale, aumentando la diversità settaria dei legislatori all’interno di ciascun distretto.

Le reazioni da parte di Israele

“Dopo l’esito delle elezioni libanesi, il Libano è diventato uguale ad Hezbollah, e in futuro non faremo distinzioni tra loro in nessuna azione proveniente dalle terre controllate dal partito. Israele non farà distinzione tra il Libano come stato sovrano ed Hezbollah, e il Libano sarà ritenuto responsabile di ogni azione proveniente dal suo territorio”, ha dichiarato il ministro dell’Istruzione del governo israeliano e membro del consiglio di sicurezza, Naftali Bennett.

di Redazione

0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi