/ Asse della Resistenza / Soleimani: l’Isil sarà eliminato entro tre mesi

Soleimani: l’Isil sarà eliminato entro tre mesi

Redazione on 9 ottobre 2017 - 11:03 in Asse della Resistenza, Primo Piano

Il comandante delle Forze Quds del Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica, Qassem Soleimani ha dichiarato giovedì scorso che i terroristi dell’Isil in Iraq e in Siria saranno eliminati entro i prossimi tre mesi.

“Il leader iraniano, l‘Āyatollāh Seyyed Alī Ḥoseynī Khāmeneī e la gioventù sono le chiavi del successo contro i complotti posti dai nemici”, ha affermato il generale Qassem Soleimani. “Quando la logica del tuo avversario è che uccidere è un mandato religioso e più si uccide più rapidamente si raggiunge il cielo, in una situazione del genere, gli sforzi diplomatici sono privi di significato”, ha sottolineato il comandante iraniano, riferendosi all’ideologia takfirista dei terroristi dell’Isil. “Quando l’avversario non vede una differenza tra guerrieri armati e civili indifesi, l’unico modo per contrastarli è la guerra”.

Il comandante senior iraniano ha ribadito che l’obiettivo principale dei sostenitori dell’Isil è quello di eliminare l’Iran, e in tale equazione la Repubblica Islamica non ha potuto aspettare la distruzione dell’Iraq e della Siria per consentire all’Isil di avviare una guerra contro l’Iran.  

“Ho dichiarato prima che vendicheremo tutti i giovani martiri uccisi da loro, e l’eliminazione dell’Isil avverrà entro tre mesi”, ha spiegato il leggendario generale iraniano. “Continuiamo costantemente a colpire l’Isil, e presto i musulmani della regione celebreranno la fine di questo tumore creato dagli Stati Uniti e da Israele”, ha dichiarato il comandante iraniano.

“Questa vittoria appartiene solo ai governi, alle nazioni e ai leader dell’Iran, dell’Iraq e della Siria e di tutti i giovani combattenti dell’Asse della Resistenza, e con gli auspici divini vedremo presto questa grande vittoria”, ha rassicurato il generale Soleimani.

Qassem Soleimani, soprannominato il “Comandante ombra” e “il martire vivente”, è nato l’11 marzo 1957 nel villaggio di Rabor nella provincia iraniana di Kerman, è il comandante della Forza Quds, una divisione iraniana delle Guardie rivoluzionarie islamiche, che svolge operazioni speciali.

di Redazione

0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi