Siria: Golan, un conto da saldare

Golan
Visualizzazioni : 145

La Siria riafferma la sua sovranità sulle alture del Golan, regione occupata da Israele nel 1967. Il regime israeliano avviò una guerra su vasta scala contro i territori arabi nel 1967, occupando la Cisgiordania, le fattorie libanesi di Shebaa e la regione montuosa siriana delle alture del Golan.

Golan“Il diritto sovrano della Siria sul Golan occupato, fino alla linea del 4 giugno 1967, non è negoziabile”, ha dichiarato l’ambasciatore della Siria alle Nazioni Unite, Bashar al-Jaafari. Il funzionario siriano ha sottolineato che il territorio occupato dalla Siria dovrà essere completamente restituito. Ha fatto questo commento nel corso di una riunione del Consiglio di sicurezza dell’Onu per discutere della situazione in Medio Oriente.

L’inviato siriano ha osservato che l’odiosa occupazione israeliana di territori palestinesi, siriani e libanesi, il suo spostamento forzato del popolo, la confisca delle proprietà e la costruzione di insediamenti nei territori occupati è paragonabile al terrorismo Takfiri.

Damasco afferma che Israele e i suoi alleati occidentali e regionali stanno aiutando i gruppi terroristici Takfiri che operano all’interno del Paese arabo. Tel Aviv ha anche compiuto frequenti attacchi contro le forze siriane per aiutare i terroristi in difficoltà. Il regime israeliano ha persino allestito ospedali da campo per il trattamento dei terroristi feriti, evacuati dalla Siria o fuggiti sulle alture del Golan.

Lo scorso giugno, il Wall Street Journal ha riportato che Israele ha fornito ai terroristi Takfiri sulle alture del Golan un flusso costante di armi, fondi e forniture mediche. L’esercito siriano ha anche ripetutamente sequestrato enormi quantità di armi di fabbricazione israeliana e attrezzature militari avanzate in possesso dei “ribelli”.

Jaafari ha aggiunto che l’Occidente, in particolare gli Stati Uniti, ha sempre protetto il regime israeliano, garantendogli l’immunità dai procedimenti giudiziari, nonostante le ripetute violazioni di centinaia di risoluzioni del Consiglio di sicurezza, che le chiedono di porre fine all’occupazione. La protezione dell’Occidente ha incoraggiato Israele “a perpetrare crimini atroci”, ha concluso Jaafari.

Golan e il sostegno Usa ad Israele

Il rappresentante repubblicano del Congresso Usa, Ron De Santis ha dichiarato in un’intervista pubblicata sul sito web israeliano Walla, di aver presentato la proposta di riconoscere le alture del Golan in Siria come territorio israeliano alla commissione Affari esteri della Camera, di cui è membro.

di Giovanni Sorbello

lascia un commento

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi