Siria. Colpi di mortaio dei “ribelli” uccidono un civile e ne feriscono venti

Visualizzazioni : 9

di Redazione

Colpi di mortaio sparati oggi dai “ribelli”  nel sobborgo di Harasta e nel quartiere di al-Zahira a Damasco, hanno causato la morte di un civile e il ferimento di altri venti, tra cui otto bambini.

Nella città vecchia di Homs 65 uomini armati hanno consegnato le armi alle autorità siriane, lo riferisce l’agenzia Sana.

 

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi