Siria, ucciso il boia del bambino palestinese

Visualizzazioni : 98

di Redazione

In Siria, le forze speciali hanno fatto irruzione nel nord della città di Aleppo e hanno ucciso il terrorista che ha decapitato il bambino palestinese.

Grazie a una soffiata degli agenti dei servizi segreti, l’esercito siriano ha scoperto il nascondiglio del gruppo terroristico Nouralddeen al-Zinki nella regione di al-Malaah, distruggendo la loro postazione e uccidendo diversi terroristi, tra cui l’uomo che ha decapitato il ragazzo palestinese.

In un video mostrato mercoledì scorso, il gruppo Nouralddeen al -Zinki, considerato dagli Stati Uniti un gruppo moderato, ha arrestato, torturato e giustiziato il bambino palestinese Abdullah Issa di appena 12 anni, con l’accusa di cooperare con le forze del governo siriano. La barbara esecuzione è avvenuta in una piazza nei pressi del campo profughi palestinese di Handarat.

Il gruppo Nouralddeen al-Zinki è affiliato al Free Syrian Army e riceve sostegni finanziari degli Stati Uniti. Il gruppo ha utilizzato missili anti-carro Tow di fabbricazione americana, durante la battaglia Aleppo.

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi