/ Palestina / Sabra e Chatila, dove il tempo non passa

Sabra e Chatila, dove il tempo non passa

Redazione on 15 settembre 2018 - 06:13 in Palestina, Primo Piano

Sabra e Chatila – A Beirut Ovest, tra il 16 e il 18 settembre del 1982, le milizie cristiano-falangiste guidate da Elie Hobeika, compirono la mattanza di migliaia di persone tra uomini donne e bambini – non solo palestinesi – con l’appoggio dell’esercito israeliano che controllava la zona dopo che, con l’operazione denominata «Pace in Galilea», aveva invaso il Paese dei Cedri il 6 agosto del 1982.

All’ingresso del campo profughi uno striscione sbiadito commemorativo

Uno dei vicoli che porta nel cuore del campo profughi di Sabra e Chatila con fili della corrente aggrovigliati ovunque

Un bambino si perde tra l’immondizia

Lo sguardo di un bambino in uno dei negozietti del campo

Molte raffigurazioni all’interno del campo ricordano i martiri della causa palestinese

0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi