/ Medio Oriente / Russia, allarme Daesh in Afghanistan

Russia, allarme Daesh in Afghanistan

Redazione on 22 maggio 2019 - 07:36 in Medio Oriente, Primo Piano

Il capo della sicurezza della Russia, Alexander Bortnikov, ha sollevato l’allarme su migliaia di terroristi appartenenti a Daesh (Isis) che si stanno ammassando sul confine settentrionale dell’Afghanistan.

DaeshAlexander Bortnikov, capo della principale agenzia di intelligence russa Fsb, ha dichiarato nel corso di una visita in Tagikistan che circa 5mila miliziani affiliati a Daesh si sono riuniti in aree confinanti con gli ex Stati sovietici in Asia centrale, affermando che la maggior parte di loro ha combattuto al fianco di Daesh in Siria. Bortnikov ha chiesto un più stretto controllo alle frontiere per prevenire possibili infiltrazioni e attacchi terroristici.

Daesh è stato sconfitto militarmente in Siria e in Iraq, i due Paesi arabi in cui il gruppo terroristico ha occupato diverse aree superato assediando la popolazione civile, ma il gruppo non è stato completamente sciolto.

In Afghanistan i talebani hanno condotto aspre battaglie contro gruppi terroristici affiliati a Daesh, il più delle volte nella provincia orientale di Nangarhar, ma anche nel nord dell’Afghanistan.

Molti dei terroristi stranieri che combattono al fianco dell’Isis in Siria e in Iraq sono stati uccisi nelle operazioni antiterrorismo dalle forze militari dei due Paesi. Molti terroristi sopravvissuti rappresentano una seria minaccia per i loro Paesi nativi.

di Redazione

0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi