Puglia: a Taranto si continua a morire di Ilva

Visualizzazioni : 3

IlvaIl disastro dell’Ilva continua a produrre i suoi frutti velenosi: secondo l’aggiornamento di uno studio epidemiologico condotto dall’Istituto Superiore della Sanità, a Taranto la mortalità infantile è superiore del 21% rispetto alla media regionale; lo studio rileva che nell’area c’è un eccesso di incidenza di tutti i tumori nella fascia 0–14 anni pari al 54%; per alcune malattie di origine perinatale (vale a dire iniziate durate la gravidanza) l’aumento della mortalità è del 45%.

Lo stesso rapporto ha confermato gli esiti di studi precedenti, che evidenziavano mortalità assai superiori alla media negli adulti.

È l’ennesima conferma di una gestione scellerata, che, per perseguire impunemente i propri interessi, ha preso in ostaggio un territorio, ponendo la popolazione dinanzi alla scelta fra lavoro e salute. È l’ennesima conferma del fallimento di uno Stato che lo ha permesso.

di Redazione

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi