I petrodollari sauditi al servizio del terrorismo internazionale

Visualizzazioni : 68

Continua la politica saudita di comprare i Governi per legarli a sé. Tra gli ultimi governi “comprati” segnaliamo il Sudan, a cui Riyadh ha “donato” cinque miliardi di petrodollari.

Stavolta è un compenso per il contingente inviato in Yemen a combattere la Resistenza Houthi a fianco di mercenari e tanti altri reparti della coalizione messa in piedi dai petrodollari sauditi. Si tratta di circa mille uomini oltre a diversi velivoli, fra cui un paio di Su-24, che si sono uniti alla campagna di bombardamenti terroristici contro la popolazione.

Malgrado la disparità di forze, i combattenti di Ansarullah, affiancati dall’Esercito yemenita, continuano ad infliggere colpi devastanti agli invasori: tra le ultime conquiste della Resistenza la base militare saudita nella regione di confine del regno di Najran durante un’operazione di rappresaglia, uccidendo diverse soldati di stanza nella base.

Un video pubblicato dal movimento Houthi Ansarullah mostra l’assalto dei combattenti sciiti alla base saudita. La rete televisiva yemenita al-Masirah ha riferito che Ansarullah ha sequestrato armi saudite dopo aver catturato la base. In risposta, gli elicotteri sauditi hanno sorvolato la base bombardando l’area senza colpire un obiettivo specifico.

Oltre alla consueta determinazione dei combattenti Ansarullah, si è distinta l’efficienza dei reparti della Guardia Repubblicana dell’Esercito. È un Popolo che affronta il martirio, rifiutando d’assoggettarsi al dominio saudita; è la Resistenza che non si piega, e continua a rispondere colpo su colpo all’aggressione.

di Redazione

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi