Migranti, 1400 sbarchi da inizio anno

Visualizzazioni : 2

La questione dei migranti ha tenuto banco dalla campagna elettorale per le politiche di un anno fa sino alla campagna elettorale per le europee della scorsa settimana, permettendo alla Lega di Salvini di raddoppiare la percentuale con la quale, grazie alla spalla dei grillini, è riuscita ad entrare in parlamento.

immigrazione-migrantiI migranti sono il filo conduttore delle esibizioni di Salvini, al centro di ogni problema e dibattito. Il ministro dell’Interno aveva promesso di rimpatriarne 900mila, salvo pochi mesi dopo fare una marcia indietro dimezzando di molto la cifra visto e considerato che per rimandare indietro qualcuno è necessario avere degli accordi con i Paesi di provenienza, e di accordi l’Italia ne ha pochissimi.

Le navi, i gommoni e le carrette del mare continuano ad arrivare visto che dal primo di gennaio del 2019 al mese di maggio ne sono sbarcati 1400 e ben 700 sono sbarcati nell’ultimo mese; ultimo in ordine di tempo il salvataggio di un gommone che è approdato a Lampedusa con 57 persone a bordo, individuato da un aereo dell’operazione Sophia che si trovava in ricognizione a 47 miglia a sud est di Lampedusa in zona Sar maltese. Salvini non ha perso tempo a dimostrare tutta la sua magnanimità affermando: “Non voglio vederlo neanche con il cannocchiale”.

Cannocchiale o meno le imbarcazioni continuano ad approdare nelle coste italiane e lo fanno con una certa frequenza visto che dei 1450 sbarchi, 700 sono avvenuti nel solo mese di Maggio che non è ancora finito permettendo di rimpolpare la campagna elettorale della Lega che, dopo il caso Siri e le incomprensioni di coppia con i 5 Stelle, aveva perso qualcosa nei sondaggi.

Tornando alla questione migranti si riapre la pagina delle inchieste della magistratura che non hanno portato a nulla visto che qualsiasi ipotesi di complicità tra Ong e trafficanti si sono concluse con un nulla di fatto, cosa che è successa anche a Trapani un paio di giorni fa, dove i giudici hanno assolto i due migranti arrivati lo scorso anno a bordo della Diciotti. Le accuse che riguardavano i due erano di minacce al comandante del rimorchiatore Vos Thalassa che li aveva soccorsi in mare salvo poi girare la prua per riportarli in Libia. I giudici li hanno assolti e ordinato la loro scarcerazione.

di Sebastiano Lo Monaco

lascia un commento

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi