M5S e le donazioni alla Hansel e Gretel

M5S-Bibbiano
Visualizzazioni : 99

Il dramma di Bibbiano è diventato purtroppo strumento di propaganda tra le varie fazioni politiche, senza preoccuparsi del dramma reale che hanno vissuto e continuano a vivere centinaia di innocenti e le rispettive famiglie. Eppure la vicenda di Bibbiano è una faccenda seria, che si sarebbe dovuta affrontare con molta cautela, con tutte le prassi giornalistiche e non solo. la vicenda è stata approcciata nell’unico modo conosciuto dalla politica e dal giornalismo d’accatto. Questa gravissima vicenda, in cui il sistema politico ha delle responsabilità enormi, è stata trasformata in una bandiera da far garrire al vento. Quello che forse è passato in sordina è che l’onlus Hansel e Gretel, già nell’occhio del ciclone grazie all’inchiesta “Veleno” portata avanti da Pablo Trincia, ha ricevuto fondi anche dal M5S che ha fatto di tutto per far distogliere l’attenzione su di sé.

Cosa diceva l’allora vicepremier Di Maio? “Un altro business, orribile, sui minori. Una galleria di atrocità assolute che grida vendetta a Reggio Emilia e per cui oggi, oltre a una ventina di indagati, è stato arrestato anche il sindaco di Bibbiano, Andrea Carletti (Pd). Quello che viene spacciato per un modello nazionale a cui ispirarsi sul tema della tutela dei minori abusati, il modello “Emilia” proposto dal Pd, si rivela oggi come un sistema da incubo. Bambini ”selezionati” e sottratti illegittimamente alle famiglie, per poi venire consegnati in una sorta di “affido horror” a personaggi discutibili, tra i quali titolari di sexy shop, pedofili, gente con problemi mentali”.

Le responsabilità di Pd e M5S

Sembrano dichiarazioni di un’era precedente, vista l’accelerazione presa dal corso delle vicende politiche, prima del terremoto salviniano che ha condotto i 5stelle tra le braccia del loro più acerrimo nemico, il Pd. Di Maio quindi non ci pensa due volte e si lancia ad accusare di quanto accaduto il Pd. Eppure, la onlus Hansel e Gretel non dovrebbe essere sconosciuta al leader d movimento ed il motivo è presto detto: Oggi consegniamo 195mila euro ad undici Associazioni di volontariato che, ognuna nel proprio settore, contribuiscono a migliorare la nostra Regione: Banco Alimentare, Fondazione Operti, Centro Studi Hansel e Gretel, Caritas, Società Meteorologica Italiana, Protezione Civile Coordinamento Piemonte, AIDO – Donatori organi, Unitrè Piemonte e ALMM – Lotta Malattie Mentali, CPD – Consulta persone in difficoltà, DIAPSI Piemonte – dicevano i 5 Stelle. Un aiuto concreto per realtà importanti della nostra regione che, in molti casi, svolgono un ruolo fondamentale che altrimenti non sarebbe svolto dagli enti pubblici”.

A parlare è un comunicato del MoVimento 5 Stelle del Piemonte che ha effettuato una donazione di 195mila euro a molte associazioni di volontariato tra cui il “Centro Studi Hansel e Gretel”. La data di questa cospicua donazione è il 24 Maggio 2019, quando lo scandalo era già scoppiato e l’indagine Veleno aveva già mostrato l’operato poco cristallino dell’Hansel e Gretel.

di Sebastiano Lo Monaco

lascia un commento

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi