/ Africa / Libia, Arabia Saudita al fianco di Haftar

Libia, Arabia Saudita al fianco di Haftar

Redazione on 23 maggio 2019 - 01:58 in Africa, Primo Piano

L’Arabia Saudita ha sostenuto direttamente il comandante “ribelle” libico generale Khalifa Haftar nella sua nuova campagna per conquistare il controllo della capitale Tripoli, secondo quanto riportato dal Wall Street Journal (Wsj).

Khalifa-HaftarSecondo il quotidiano americano, Haftar, che guida il cosiddetto Esercito nazionale libico, era stato assicurato dai massicci fondi dell’Arabia Saudita durante un viaggio nel regno prima che iniziasse il 4 aprile scorsola sua avanzata per prendere il controllo di Tripoli.

Il rapporto cita fonti vicine al regime saudita affermando che alti funzionari di Riadh, tra cui il capo dell’intelligence saudita e il ministro dell’Interno, avevano offerto decine di milioni ad Haftar per pagare la sua sanguinosa operazione. Il generale ha accettato l’offerta che ha tra l’altro garantito il sostegno dei leader tribali e il reclutamento di mercenari. “Siamo stati molto generosi”, ha affermato un advisor del regime saudita, secondo il Wsj. Il giornale ha anche confermato che Haftar aveva incontrato il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman durante la sua visita nel regno.

Le rivelazioni arrivano sullo sfondo di precedenti relazioni che mostrano che l’Arabia Saudita, insieme agli Emirati Arabi Uniti e all’Egitto, hanno assistito Haftar nei loro sforzi per opporsi a un governo sostenuto a livello internazionale a Tripoli. “Haftar non sarebbe un giocatore oggi senza il supporto straniero che ha ricevuto … Negli ultimi mesi, praticamente tutti sono saltati sul treno di Haftar”, ha dichiarato Wolfram Lacher, esperto libico presso l’Istituto tedesco per gli affari internazionali e di sicurezza, al Wsj.

La Libia è nel caos dopo il rovesciamento avvenuto nel 2011 del dittatore Muammar Gheddafi, avvenuto attraverso un intervento dell’alleanza militare della Nato. Un mosaico di gruppi militanti con sede nell’est del Paese hanno resistito agli sforzi delle Nazioni Unite per stabilire un governo di unità nazionale.

Gli Stati Uniti e le maggiori potenze in Europa hanno formalmente espresso il loro sostegno al governo di Tripoli, ma hanno trattato e continuano a trattare sottobanco con Haftar.

di Giovanni Sorbello

0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi