Libano. Assassinato leader del Fronte islamico a Tripoli

Visualizzazioni : 25

di Redazione

Uomini armati a bordo di una moto hanno teso un agguato questa mattina nella città libanese di Tripoli contro Sheikh Saadeddine Ghiyyeh, dirigente del Fronte d’Azione islamico considerato vicino al movimento di resistenza Hezbollah e al governo siriano.

Ghiyyeh rimasto gravemente ferito alla testa, al collo e al torace è stato ricoverato al Sayidet al-Hayat Hospital in condizioni molto critiche, dove è deceduto subito dopo. Il governo libanese malgrado le ripetute promesse e i nuovi piani di sicurezza attuati nella città costiera, non è riuscito a ristabilire l’ordine, a causa anche di una forte complicità da parte di alcuni partiti politici libanesi nei confronti di questi gruppi terroristici.

La città di Tripoli, roccaforte dell’estremismo sunnita da alcuni anni è al centro di un violento conflitto interno tra la comunità alawita che sostiene il legittimo governo di Assad e la comunità sunnita schierata in buona parte con i “ribelli” siriani. Il terrore dei cittadini libanesi e che questi continui episodi di violenza settaria non siano altro che l’anteprima di una possibile nuova guerra civile “manovrata” in Libano.

 

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi