Jihad islamico: Iran unico sostenitore della Palestina

Visualizzazioni : 125

Un ufficiale del Jihad islamico a Teheran ha messo in guardia per le crescenti minacce contro la città santa di Al-Quds (Gerusalemme), affermando che solo l’Iran sta sostenendo realmente la Palestina.

Nel corso di una conferenza stampa sulla Giornata Internazionale di Quds, tenutosi a Teheran, il rappresentante del Movimento palestinese del Jihad islamico in Iran, Nasser Abu Sharif, ha criticato i Paesi arabi per il mancato sostegno al popolo palestinese e ai movimenti dell’Intifada.

Abu Sharif ha definito l’Iran l’unico vero sostenitore della Palestina, affermando che questo è il motivo per cui la Repubblica Islamica si trova ad affrontare l’ostilità internazionale. L’ufficiale palestinese ha poi chiarito che le trame di Israele contro la Palestina sono tutte finalizzate a conquistare la moschea di Al-Aqsa.

L’alto ufficiale del movimento di Resistenza palestinese, parlando anche del progetto di una una Nato araba, ha avvertito che il piano per l’avvio di una Nato araba per unificare alcune nazioni arabe nella regione sotto una struttura di comando in stile Nato, è una trama per omettere la Palestina dalla mappa del mondo.

La Giornata Internazionale di Gerusalemme è un evento annuale in cui i manifestanti esprimono la loro solidarietà al popolo palestinese e l’opposizione all’occupazione dei territori palestinesi da parte del regime sionista di Israele.

La giornata è stata istituita nel 1979 dal fondatore della Repubblica islamica dell’Iran, l’Imam Khomeini, che ha dichiarato ufficialmente l’ultimo Venerdì del mese sacro del Ramadan come Giornata Internazionale di Gerusalemme.

di Redazione

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi