Iraq, al via riorganizzazione Hashd al-Shaabi

Visualizzazioni : 4

Partiti politici e gruppi della Resistenza Islamica in Iraq hanno accolto con favore la decisione del primo ministro iracheno, Adil Abdul-Mahdi, di riorganizzare le Forze di mobilitazione popolare di Hashd al-Shaabi.

Hashd-al-ShaabiIl religioso sciita iracheno Muqtada al-Sadr, capo della coalizione al-Saeroon e leader di Saraya al-Salam, un gruppo sciita che opera all’interno di Hashd al-Shaabi, ha accolto con favore la decisione del primo ministro Adil Abdul-Mahdi di unire le Forze di mobilitazione popolare di Hashd al-Shaabi con le forze armate irachene.

Al-Sadr nella sua dichiarazione su Twitter ha espresso la sua disponibilità a sciogliere la sua fazione sciita di Saraya al-Salam come parte della nuova politica, sottolineando che questo potrebbe essere un passo positivo verso la creazione di un Paese più forte. Sadr ha anche espresso la speranza che i diritti dei membri di Saraya al-Salam saranno preservati dopo l’attuazione dell’ordine.

Il segretario generale del movimento Aṣayib Ahl al-Haq, lo sceicco Qais al-Khazali in una dichiarazione su Twitter ha sostenuto il decreto di Abdul-Mahdi, affermando che la decisione è stata un passo professionale nel preservare Hashd al-Shaabi come una parte stabile delle forze armate irachene. Al-Khazali ha aggiunto che il decreto avrebbe neutralizzato gli sforzi di dissoluzione delle Forze di mobilitazione popolari.

Anche il leader del movimento politico sunnita Al-Qarar Osama al-Nujaifi ha accolto con favore la decisione di Abdul-Mahdi di monopolizzare le armi nelle mani delle forze armate del Paese come un passo verso il rafforzamento della sovranità irachena.

Abdul-Mahdi ha ordinato ad Hashd al-Shaabi di far parte dell’esercito nazionale iracheno, secondo il quale non ci sarà differenza tra le milizie sciite e le forze irachene in termini di regolamenti. Il movimento di Resistenza Hashd al-Shaabi, protagonista assoluto della cacciata dell’Isis dall’Iraq, è stato fondato nel 2014 sulla base di un decreto religioso (Fatwa) da parte del leader sciita iracheno, Ayatollah Alī al-Husaynī al-Sīstānī.

di Giovanni Sorbello

lascia un commento

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi