Iran, vendetta schiacciante per cospiratori dell’attacco terroristico

Visualizzazioni : 6

Teheran – Il generale di brigata Mohammad Pakpour, comandante delle forze di terra dell’Irgc (Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica dell’Iran), ha avvertito i cospiratori e gli esecutori dell’attacco terroristico avvenuto mercoledì sera nella provincia del Sistan e Baluchistan di una vendetta severa e schiacciante.

IranGiorni dopo la celebrazione del 40° anniversario della Rivoluzione Islamica, i terroristi Takfiri hanno commesso un crimine efferato sotto l’ordine dei loro padroni e hanno martirizzato i coraggiosi e devoti soldati che proteggono il popolo iraniano lungo i confini sud-orientali del Paese, ha dichiarato Pakpour.

Questi sono tra quei membri dell’Irgc che, con i loro sacrifici, hanno ostacolato i tentativi dei terroristi di commettere atti terroristici durante le ultime settimane, per fornire alla nazione iraniana la possibilità di celebrare il 40° anniversario della Rivoluzione Islamica in pace e tranquillità, ha aggiunto il generale iraniano.

Il personale dell’Irgc stava viaggiando mercoledì sera tra le città di Zahedan e Khash, nella provincia del Sistan e Baluchestan, quando il loro autobus è stato preso di mira da un attacco terroristico con un’autobomba.

L’attacco ha ucciso 27 membri del Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica dell’Iran e ne ha feriti altri 13. Il cosiddetto gruppo terroristico Jaish ul-Adl, sostenuto e finanziato dall’Arabia Saudita, ha rivendicato la responsabilità dell’attentato.

di Redazione

lascia un commento

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi