/ Medio Oriente / Iran: liberati altri quattro militari rapiti

Iran: liberati altri quattro militari rapiti

Redazione on 21 marzo 2019 - 18:03 in Medio Oriente, Primo Piano

Iran – Quattro delle sette guardie di frontiera iraniane tenute ancora in ostaggio da un gruppo terroristico in Pakistan, sono state rilasciate. Il 16 ottobre scorso, 12 guardie di frontiera iraniane, comprese forze volontarie Basij, sono state rapite dal cosiddetto gruppo terroristico Jaish ul-Adl vicino al confine iracheno-iraniano di Mirjaveh. Il 22 novembre 2018, cinque delle 12 guardie sono state rilasciate.

IranLa Repubblica Islamica dell’Iran ha apprezzato gli sforzi della nazione e dell’esercito pakistano per aver lanciato una operazione volta a liberare le quattro guardie di frontiera, sperando che i restanti soldati iraniani tornino a casa il prima possibile.

La determinazione della Repubblica islamica dell’Iran nella lotta contro il terrorismo proseguirà senza soste, nella speranza di poter ampliare la cooperazione con il Pakistan nel campo della sicurezza e dell’intelligence. Nel novembre 2018, il ministero dell’Interno iraniano ha avvertito che le forze armate iraniane potrebbero avviare operazioni contro i terroristi all’interno del territorio pakistano.

L’Iran ha fortemente criticato Islamabad per non aver protetto i suoi confini con l’Iran, affermando che il Pakistan è stato trasformato in un rifugio sicuro per gruppi terroristici come Jaish al-Adl. Questo gruppo è stato fondato dopo che il suo gruppo Jundullah affiliato ad al-Qaeda, è stato sciolto in seguito alla cattura del suo leader, Abdolmalek Rigi, da parte dell’Iran nel 2010.

di Redazione

0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi