In solidarietà con le 62 detenute palestinesi

Visualizzazioni : 22

pal femdi Redazione

Tra pochi giorni si celebrerà la Festa delle Donne e il Jihad Islamico ha voluto ricordare le 62 detenute palestinesi in Israele con un raduno davanti la sede dell’Alto Commissariato per i Diritti Umani a Gaza.

Quindici sono minorenni, 13 riportano le conseguenze di gravi ferimenti risalenti al momento dell’arresto, numerose sono detenute da lungo tempo tra cui Lina Jarbuni in una prigione israeliana da 15 anni.

Le donne sono sottoposte ad abuso della privacy, telecamere sono installate ovunque e sono costrette a non togliere mai il velo dal capo, nemmeno durante la notte. Non vengono risparmiate dagli umilianti e improvvisi raid notturni nelle loro celle e anch’esse sono vittime di negligenza medica.

Shaiykh Khader Habib, del Jihad Islamico, ha ricordato il ruolo delle donne nella lotta nazionale palestinese e ha condannato la detenzione di Dima Al-Qawi, arrestata a 12 anni e ancora in detenzione israeliana.

L’ultima, Jihan Tarwah, è una ragazza di 17 anni ed è tra i nove palestinesi arrestati a Gerusalemme nella giornata di ieri, 6 marzo.

Nel weekend appena trascorso, i prigionieri di Hamas hanno avviato una serie di proteste contro il proseguimento delle punizioni all’interno delle prigioni di Israele come la negazione delle visite, le detenzioni in isolamento e altri soprusi contro la loro dignità. Fanno sapere i detenuti se le condizioni non cambieranno, le proteste proseguiranno fino al 16 aprile, giornata di solidarietà con i detenuti palestinesi, e da quella data potrebbero diventare uno sciopero generale.

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi