Hezbollah: un bombardamento di artiglieria dei “ribelli” dietro il Martirio del leader Badr al-Din

Visualizzazioni : 15

di Redazione

L’ufficio media del movimento di Resistenza Hezbollah ha rilasciato il seguente comunicato:

Le indagini in corso sull’attacco che ha colpito ieri uno dei nostri centri vicino all’aeroporto internazionale di Damasco, causando il martirio del leader Sayyed Mustafa Badr al-Din (Zu al-lfikar), è il risultato di un bombardamento di artiglieria effettuato da gruppi takfiri presenti nella regione.

L’esito delle indagini aumenterà la nostra determinazione e la volontà di continuare la lotta contro queste bande criminali fino alla loro sconfitta. Questo è il desiderio e la speranza del nostro caro “Zu al-lfikar” e il volere dei fratelli Mujahiddin.

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi