Hezbollah condanna attacchi Teheran: un tentativo di giocare con la forte stabilità dell’Iran

Visualizzazioni : 99

Hezbollah condanna gli attacchi terroristici commessi ieri nella capitale iraniana di Teheran, che hanno preso di mira l’Assemblea consultiva islamica (Majlis) e l’area nei pressi del mausoleo dell’Imam Khomeini, causando la morte di 16 persone e decine di feriti.

Questo crimine è un tentativo di minare la sicurezza e la stabilità della Repubblica islamica e influenzare la sua ferma decisione di sostenere i movimenti di Resistenza nella regione. Il delitto tenta anche di influenzare la posizione dell’Iran contro l’egemonia, l’arroganza e il terrorismo.

I crimini dei terroristi stanno portando avanti nella nostra regione e nel mondo sono il risultato di un piano distruttivo internazionale sostenuto e protetto da note potenze regionali. I poteri dietro la banda criminale che ha effettuato questi atti terroristici sono noti a tutti. E’ chiaro che i crimini commessi a Teheran rappresentano una traduzione pratica della prevista escalation regionale e internazionale.

Hezbollah conclude il suo comunicato offrendo sincere condoglianze a Sua Eminenza l’Imam Sayyed Ali Khamenei, alla leadership e al popolo iraniano, così come alle famiglie dei martiri, augurando una pronta guarigione agli oltre 50 feriti.

Il gruppo terroristico Daesh (Isil) ha rivendicato ieri la responsabilità per gli attacchi di Teheran attraverso la sua agenzia stampa Amaq.

Hezbollah Media Relations

lascia un commento

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi