Hezbollah e la fine della superiorità militare israeliana

Visualizzazioni : 77

Il segretario generale di Hezbollah, Seyyed Hassan Nasrallah, nell’anniversario della guerra israeliana “dei 33 giorni” ha rivelato due sorprese strategiche per i servizi militari e di intelligence dell’Occidente, in particolare per quelli sionisti.

HezbollahIl 12 luglio ha segnato il tredicesimo anniversario dell’inizio della guerra del regime israeliano sul Libano “dei 33 giorni” che ha visto trionfare il gruppo di Resistenza Islamica Hezbollah sul nemico sionista, impedendogli di raggiungere i suoi obiettivi. Il segretario generale di Hezbollah, Seyyed Hassan Nasrallah, ha tenuto un discorso sugli ultimi sviluppi in Libano e nella regione. Ci sono punti notevoli nel suo discorso che sono estremamente impressionanti in termini di realizzazione di una trasformazione militare di Hezbollah:

  • La Resistenza oggi è più potente di prima. Le capacità delle unità speciali Brigate Radwan Force e Al-Abbas saranno mostrate nelle guerre future.
  • Non è paragonabile a 13 anni fa nel campo delle armi avanzate così come i missili con precisione millimetrica in termini di qualità e quantità.
  • Aumentare la superiorità dell’intelligence non solo sulla terra ma anche nei campi marittimi e aerei sul regime sionista.
  • L’area più strategica di Israele; la costa israeliana è sotto il fuoco della Resistenza, compresa la costa israeliana lunga 70 km che parte da Netanya e termina con Ashdod che comprende i siti israeliani più strategici (aeroporto Ben Gurion, depositi di armi, stabilimenti petrolchimici, Tel Aviv e porti). Qualsiasi guerra comporterà una vasta distruzione delle terre occupate che sono considerate il cuore del regime.
  • La capacità di sequestrare e riconquistare aree della Palestina occupata, compresa l’importante area della Galilea.
  • Possibilità di avere un sistema missilistico antiaereo che rappresenta la sorpresa strategica per i servizi militari e di intelligence dei sionisti.

La principale missione dell’intelligence sionista e dei servizi militari durante la guerra in Siria era impedire il trasferimento di missili o, cosa più importante, la tecnologia missilistica avanzata ad Hezbollah. Il regime sionista ha preso di mira qualsiasi sito o mezzo in grado di conservare o trasportare missili di Hezbollah. Pertanto, la prima domanda per i servizi segreti e militari del mondo è ora in che modo i missili anti-aerei avanzati sono stati trasferiti ad Hezbollah?!

Negli ultimi anni, Israele ha lottato per compensare le sue sconfitte militari con attacchi aerei dei suoi velivoli più avanzati. A questo proposito, Nasrallah crede che l’aviazione non determinerà la conclusione della guerra. In altre parole, Hezbollah è ora in grado di indebolire l’ultima superiorità militare strategica del regime sionista.

Uno dei messaggi più sofisticati di Nasrallah è stato la risposta alla recente minaccia di Netanyahu di usare velivoli militari avanzati come gli F-35 per attaccare alcune strutture nucleari dell’Iran. Negli ultimi anni, il regime sionista ha ripetutamente sottolineato che è in grado di prendere di mira gli impianti nucleari iraniani usando i propri aerei senza il supporto degli Stati Uniti, come l’attacco ad alcune delle installazioni nucleari della Siria in passato. Nasrallah ha risposto a Netanyahu affermando che Hezbollah avrebbe abbattuto gli aerei israeliani, se necessario. Gli aerei israeliani non possono colpire alcuna parte dell’Iran, mentre le forze aeree iraniane hanno abbattuto nelle ultime settimane il drone più avanzato degli Stati Uniti.

di Giovanni Sorbello

lascia un commento

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi