Hezbollah è una fonte di orgoglio per il mondo musulmano

Visualizzazioni : 30

“Il movimento di Resistenza libanese Hezbollah è una fonte di orgoglio per il mondo musulmano”, a dichiararlo il responsabile del Centro per la ricerca strategica del Consiglio dell’Iran, Ali Akbar Velayati, nel corso di un incontro a Beirut con il segretario Generale di Hezbollah, Seyyed Hassan Nasrallah.

“Ci dispiace che alcuni Paesi della Regione invece di condannare il regime sionista, i terroristi e gli estremisti Takfiri, si dichiarano contro il fronte della Resistenza ed Hezbollah”, ha dichiarato Ali Akbar Velayati. “Hezbollah è un motivo di orgoglio per il mondo arabo e musulmano e trionferà su tutte queste minacce”, ha aggiunto Velayati.

Il 2 marzo, le sei nazioni del Consiglio di cooperazione del Golfo hanno rilasciato una dichiarazione in cui hanno definito Hezbollah un’organizzazione terroristica. Il blocco comprende Arabia Saudita, Qatar, Emirati Arabi Uniti, Oman, Bahrain e Kuwait.

Reagendo alla decisione dei membri del Consiglio, Hezbollah ha descritto questa decisione come “sconsiderata e ostile”, accusando apertamente l’Arabia Saudita di fomentare divisione e sedizione nel mondo musulmano.

La decisione ha fatto seguito alle recenti e strategiche vittorie da parte dell’esercito siriano e di Hezbollah nella lotta contro i gruppi terroristici in Siria, sostenuti e finanziati proprio dai Paesi membri del Consiglio di Cooperazione del Golfo.

La presa di posizione dei Paesi del Golfo ha suscitato anche una forte condanna da parte di molti Paesi e movimenti di Resistenza. L’Algeria ha rifiutato di classificare il movimento libanese come un’organizzazione terroristica. Il movimento di Resistenza palestinese, Jihad islamica, ha elogiato il Partito di Dio come un movimento di Resistenza cardine e riferimento nella lotta contro l’entità sionista, così come nel sostenere la causa palestinese. Molti altri Paesi, tra cui l’Iran, la Siria e il movimento di Resistenza yemenita Houthi Ansarullah hanno espresso dura condanna contro la presa di posizione del Consiglio.

di Giovanni Sorbello

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi