/ Palestina / Hamas: Iran grande sostenitore delle Brigate al-Qassam

Hamas: Iran grande sostenitore delle Brigate al-Qassam

Redazione on 1 settembre 2017 - 15:02 in Palestina, Primo Piano

“Le relazioni con l’Iran sono eccellenti e Tehran è il più grande sostenitore delle Brigate Ezzedine al-Qassam”, ha dichiarato giorni fa ai giornalisti palestinesi Yehya al-Sinwar, leader di Hamas a Gaza.

Né Hamas né l’Iran hanno rivelato la consistenza del sostegno di Teheran, ma i diplomatici regionali hanno affermato che gli aiuti finanziari dell’Iran per il movimento islamico palestinese sono stati drasticamente ridotti negli ultimi anni, rivolgendo gli aiuti più alle Brigate al-Qassam piuttosto che alle istituzioni politiche di Hamas.

“Il rapporto oggi si sta sviluppando e tornando a quello che era nei vecchi tempi”, ha dichiarato Sinwar per quanto riguarda le relazioni tra Hamas e l’Iran. Il leader del Hamas ha dichiarato che il gruppo si sta preparando per una possibile guerra con Israele, ma ha affermato che un tale conflitto non è attualmente negli interessi strategici del movimento di Resistenza palestinese. “Non stiamo cercando un confronto militare con gli israeliani, ma se dovesse esserci un conflitto, li schiacceremo”, ha dichiarato Sinwar.

Sinwar è uno dei fondatori delle Brigate Ezzedine al-Qassam, ed è molto vicino all’Asse della Resistenza (Iran-Hezbollah). E’ stato arrestato da Israele nel 1988 e rilasciato nel mese di ottobre 2011 nell’ambito di un accordo per lo scambio di circa mille prigionieri palestinesi per il soldato israeliano Gilad Shalit, catturato dalla Resistenza cinque anni prima durante un raid sul confine. Sinwar rifiuta qualsiasi forma di riconciliazione con Israele.

I rapporti tra il movimento palestinese e l’Iran si sono ristabiliti da circa due anni, a causa della quasi rottura con una parte della dirigenza palestinese per divergenze legate alla questione siriana. All’interno di Hamas si sono verificate fratture tra l’ala militare delle Brigate Ezzeddin al-Qassam, rimasta fedele alla Repubblica Islamica, e una parte della dirigenza del partito filo-Qatar che ha sostenuto l’operato dei “ribelli” siriani.

Malgrado le gravi divergenze, l’Iran non ha mai fatto mancare il suo sostegno alla Resistenza palestinese. Nell’ultima aggressione israeliana le fazioni palestinesi hanno costretto al ritiro le truppe israeliane, infliggendo pesanti perdite all’esercito di Tel Aviv. Ciò è avvenuto grazie agli aiuti militari e non solo, arrivati da Iran ed Hezbollah.

di Redazione

0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi