/ Europa / Germania: Europa deve unirsi contro le politiche di Trump

Germania: Europa deve unirsi contro le politiche di Trump

Redazione on 8 novembre 2018 - 12:04 in Europa, Primo Piano

Il ministro degli Esteri tedesco, Heiko Maas, ha sollecitato i Paesi europei a rispondere alle politiche economiche protezioniste del presidente americano Donald Trump e alla diplomazia unilaterale con “Europa unita“.

Europa-Trump“Dobbiamo trovare una risposta al motto ‘America First‘ al di qua dell’Atlantico e per me e per noi, è chiaro che la risposta può essere solo ‘Europa unita’”, ha dichiarato ieri Maas ai giornalisti a Berlino, riferendosi al famoso slogan di Trump durante la campagna elettorale.

“Noi europei dobbiamo cooperare ancora più da vicino, il che significa anche investire di più nella nostra capacità di agire. Ciò vale quando si tratta di combattere le tariffe punitive e si applica alle questioni di sicurezza o alla lotta contro il cambiamento climatico”, ha proseguito il ministro.

Maas ha parlato anche delle elezioni di medio termine degli Stati Uniti, in cui i democratici sono riusciti a prendere la Camera dei rappresentanti dai repubblicani, affermando che si aspettava che i democratici utilizzassero il loro nuovo potere per influenzare maggiormente le politiche di Trump.

“Vedremo fino a che punto ha un impatto, speriamo che questa cooperazione sia costruttiva e porti a risultati costruttivi nella politica internazionale, cercheremo intensamente di contattare coloro che sono stati eletti di recente”, ha osservato Maas. Il ministro degli Esteri tedesco ha ripetutamente avvertito le conseguenze degli approcci unilateralistici di Trump nei confronti di altri Paesi, esortando gli altri Stati membri dell’Ue a unirsi contro le politiche statunitensi.

La decisione di Trump di limitare le importazioni dall’Unione europea e il suo ritiro dall’accordo commerciale Trans-Pacific Partnership, l’Accordo sul clima di Parigi e la Commissione delle Nazioni Unite sui diritti umani, tra le altre, hanno inferto un duro colpo ai legami tra Washington e Paesi europei.

Tuttavia, le tensioni si sono intensificate tra le due parti dopo che Trump ha ritirato gli Stati Uniti dall’accordo nucleare iraniano e reistituito le sanzioni unilaterali a Teheran, ma l’Ue ha annunciato che intende mantenere gli affari con l’Iran ed evitare nuove sanzioni americane.

A dispetto delle politiche statunitensi, i Paesi europei hanno dichiarato che non coopereranno con Washington sulle sanzioni iraniane e hanno promesso di facilitare i pagamenti relativi alle esportazioni dell’Iran come parte degli sforzi per salvare il Piano d’azione congiunto congiunto dopo il ritiro degli Stati Uniti.

di Giovanni Sorbello

0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi