Fondi cinesi per ferrovia ad alta velocità Teheran-Isfahan

Visualizzazioni : 12

Il vice capo delle ferrovie della Repubblica islamica dell’Iran ha annunciato lunedì che la lettera di credito cinese da 13,6 miliardi di dollari è pronta per essere utilizzata per il completamento della tratta ferroviaria ad alta velocità Teheran-Isfahan. Secondo Noorollah Beyranvand, l’importo è disponibile presso la banca affiliata, pronto per essere pagato all’impresa appaltatrice in cambio dello sviluppo del progetto.

ferrovia-tehran-isfahanLa ferrovia ad alta velocità di Teheran-Qom-Isfahan è il primo progetto ferroviario ad alta velocità in Iran, attualmente in costruzione. La linea ferroviaria ridurrebbe i tempi di viaggio tra Teheran e Isfahan, passando per Qom. Collega anche Isfahan e Qom con l’Aeroporto Internazionale Imam Khomeini, il più importante aeroporto internazionale dell’Iran, rendendo molto più conveniente il trasporto aereo internazionale per i passeggeri da Qom e Isfahan.

L’Iran ha firmato un contratto con China Railway Group Limited, noto anche come Crec, per costruire questa linea ferroviaria ad alta velocità. Sebbene il contratto sia stato firmato nel 2015 con un valore stimato di 1,8 miliardi di euro, si prevede che la sua portata e il suo valore si espandano.

L’ex ministro per lo Sviluppo urbano dell’Iran, Abbas Akhoundi, ha ordinato la riprogettazione della rotta per renderla più efficiente rispetto al progetto precedente, incluso il trasferimento delle stazioni ferroviarie a Teheran, Qom e Isfahan.

China Railway Group Limited è una società di costruzioni cinese quotata nelle borse di Shanghai e Hong Kong. Il principale azionista della società è la China Railway Engineering Corporation di proprietà statale.

L’importanza strategica di Isfahan

La città di Isfahan è come un grandissimo museo, costellata di monumenti, palazzi, edifici, siti archeologici, ponti, moschee e chiese. La zona più importante della città sotto il profilo storico, culturale ed architettonico è sicuramente l’immensa piazza Naqshe-Jahan (in persiano significa Dipinto del Mondo). Questa immensa piazza è circondata dalla moschea Imam Khomeini, la moschea Sheikh Lutfullah, dalla regia di Ali Qapu e dal Bazaar tradizionale e di fatto riunisce in tal modo un miscuglio più unico che raro di bellezze architettoniche; la piazza è come un centro di gravità dei principali monumenti della città e per questa è di solito la prima meta dei turisti iraniani e stranieri. La piazza Naqshe Jahan venne registrata nella lista del patrimonio culturale nazionale nel 1935 e nella lista del patrimonio culturale mondiale dell’Unesco nel 1979.

di Redazione

lascia un commento

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi