Egitto: emanata nuova legge antiterrorismo; ecco come stroncare ogni opposizione

Visualizzazioni : 8

di Redazione

Domenica sera, il presidente egiziano al-Sisi ha emanato la preannunciata legge antiterrorismo; un pacchetto di 54 misure che, con la scusa di colpire il terrorismo, è diretto a stroncare ogni tipo d’opposizione.

Grazie ad una definizione di terrorismo che ritenere vaga è un eufemismo, i sostenitori della Fratellanza Musulmana, i blogger dissidenti o chiunque non s’allinei totalmente al regime del rais, possono essere equiparati ai miliziani dell’Ansar Bayt al-Maqdis che insanguinano il Sinai.

Con quelle norme, e con i tribunali speciali che vengono riesumati, si torna alla logica delle vecchie “leggi d’emergenza” di Mubarak rese ancora più liberticide, e s’incoraggia la brutalità della polizia a cui si garantisce una sostanziale impunità. Tutto questo ha l’aggravante che, ormai da due anni, l’Egitto è senza un Parlamento e il Presidente ha un potere assoluto che esercita nell’esclusivo interesse proprio e della casta militare che l’appoggia.

È questo il campione che i Governi occidentali, Italia in testa, hanno scelto quale insostituibile alleato, sostenendo e foraggiando in tutti i modi un regime che giornalmente reprime i suoi oppositori e si macchia del loro sangue.

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi