/ Medio Oriente / Deir Ezzor: liberata al-Sukhanah la Resistenza s’avvicina

Deir Ezzor: liberata al-Sukhanah la Resistenza s’avvicina

Salvo Ardizzone on 7 agosto 2017 - 04:43 in Medio Oriente, Primo Piano

L’Esercito siriano e i suoi alleati sono vicini a Deir Ezzor; secondo il cosiddetto Osservatorio siriano dei diritti umani (Sohr), organizzazione vicina ai “ribelli”, le truppe di Damasco si trovano ormai a pochi chilometri dalla città.

Il Governatorato di Deir Ezzor è una delle poche aree della Siria rimasta sotto il controllo dell’Isis; da oltre due anni le forze governative e i loro alleati resistono in una sacca sotto il continuo attacco dei terroristi. Negli ultimi tempi, dopo aver respinto un’offensiva in cui l’Isis ha gettato tutti gli uomini possibili, i difensori hanno allargato il perimetro da essi controllato.

Secondo recenti rapporti, il gruppo terroristico in difficoltà crescenti ha ordinato a tutti gli uomini fra i 20 e i 30 anni che vivono nei territori da esso ancora controllati di entrare nelle bande dell’Isis, pena l’arruolamento forzato o la morte.

Sabato scorso, le truppe siriane hanno liberato al-Sukhanah, strappando al Daesh l’ultimo bastione nella provincia di Homs sulla via di Deir Ezzor; la sua liberazione ha spalancato alle forze della Resistenza un’altra via per giungere alla città assediata. L’Osservatorio ha dichiarato che le truppe di Damasco sono a solo 4 km da Madan, l’ultima città controllata dall’Isis nelle campagne di Raqqa.

La Resistenza sta compiendo progressi sempre più veloci nella liberazione del Paese, nelle aree vicine alla città di Raqqa, nelle zone più a est di Homs e nel sud, nella Badia desertica; da queste tre direttrici sta convergendo su Deir Ezzor, che è in procinto di essere raggiunta.

La liberazione di quest’ultima città e del suo territorio, oltre a costituire un successo politico e strategico di prima grandezza per la Resistenza, priverà l’Isis dei campi di petrolio e gas da cui trae a tutt’oggi vasta parte delle sue risorse, infliggendo un colpo assai duro agli affari ed alla sopravvivenza dei terroristi.

di Redazione

0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi