Decreto Sicurezza Bis, vince Salvini

decreto-sicurezza-bis
Visualizzazioni : 76

Il Decreto Sicurezza Bis, voluto dal ministro dell’Interno Matteo Salvini, è diventato legge, ottenendo la fiducia al senato con 160 sì. I 5 Stelle votano compatti una legge che inasprisce le pene per Ong e manifestanti, tra il movimento cinque assenti, due tra le file della Lega e con diversi sì che sono arrivati dal gruppo misto. In sostanza il Decreto Bis prevede ampi poteri al Viminale. Il ministero dell’Interno può limitare o addirittura vietare l’accesso, il transito, la sosta di navi nel mare territoriale per motivi di sicurezza, nel momento in cui sia stato compiuto il reato di favoreggiamento all’immigrazione clandestina o che sia stato violato il testo unico sull’immigrazione.

decreto-sicurezza-bis-Salvini

Per rincarare la dose sulle Ong è prevista anche una maxi multa da 150mila a un milione di euro per i comandanti di navi che violano il divieto di ingresso, transito e sosta in acque territoriali italiane. È previsto anche il sequestro della nave. Per il 2019 sono stati stanziati 500mila euro mentre, per il 2020 un milione e per il 2021 un milione e mezzo per il contrasto al reato di immigrazione clandestina. Il Decreto prevede anche operazioni di polizia sotto copertura.

Decreto Sicurezza Bis, stop alle manifestazioni violente

Novità sono presenti anche nel settore dell’ordine pubblico dove vi sarà una nuova sanzione per coloro che nel corso di manifestazioni in un luogo pubblico utilizza razzi, fuochi artificiali e petardi. Sarà punito anche l’utilizzo di mazze, bastoni e altro oggetti atti a recare offesa con l’aggravante prevista qualora i reati siano commessi nel corso delle manifestazioni in luogo pubblico.

Si rafforza anche il Daspo per “coloro che siano denunciati per aver preso parte attiva a episodi di violenza su persone o cose in occasione o a causa di manifestazioni sportive, o che nelle medesime circostanze abbiano incitato, inneggiato o indotto alla violenza”. Nel Decreto sicurezza bis sono previste anche 800 assunzioni nel comparto amministrativo del ministero della Giustizia, assunzioni che dovrebbero avvenire nel biennio 2019-2020.

Nel Decreto bis mancano molte voci per i problemi reali del Paese come ad esempio la lotta alla criminalità, perché è evidente che non è fornendo di teaser i vigili urbani che si mette un serio ostacolo alla criminalità che fa affari e che condiziona giornalmente il Paese. Ad essere onesti bisogna ammettere che Salvini non sta facendo altro che seguire la strada segnata da Minniti che mise in piedi una delle più invereconde leggi degli ultimi anni.

di Sebastiano Lo Monaco

lascia un commento

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi