Cristiani libanesi sostengono Asse della Resistenza

Visualizzazioni : 9

Il politico libanese, Elias al-Mor, ha confermato il totale sostegno dei cristiani del Libano per il gruppo della Resistenza di Hezbollah e per le altre fazioni dell’Asse della Resistenza.

Hezbollah-cristiani“Alcune persone negli Stati Uniti e in Europa tentano di mostrare che i cristiani libanesi sono indifferenti o contrari all’Asse della Resistenza, ma noi, in quanto rappresentanti della comunità cristiana , affermiamo che non è vero”, ha dichiarato mercoledì scorso Elias al-Mor, vicecapo del partito al-Mashrik del Libano, all’agenzia iraniana Fars News.

“Siamo al fianco della Resistenza libanese sia in politica che in qualsiasi altra arena e quindi, stiamo anche accanto ai Paesi che sostengono l’Asse della Resistenza, tra cui Siria, Iraq ed Iran”, ha aggiunto il politico. C’è una percezione generale in Libano, compresi i cristiani, che Hezbollah abbia svolto un ruolo importante nella protezione del Libano contro il gruppo terroristico dell’Isil e Israele.

I cristiani libanesi hanno anche accusato gli attacchi e la campagna mediatica dell’Arabia Saudita contro Hezbollah. Il movimento popolare libanese ha ottenuto una vittoria senza precedenti nelle elezioni parlamentari e dovrebbe, quindi, svolgere il ruolo principale nel futuro gabinetto.

Non c’è dubbio che Hezbollah attraverso i risultati delle elezioni parlamentari, abbia vinto la battaglia per stabilire la legittimità del suo ruolo e della sua posizione nell’affrontare le minacce interne ed esterne. Questo titolo è essenziale nella sua lotta democratica con le sue dimensioni strategiche. Non c’è dubbio che sta aspettando un’altra battaglia non meno importante della prima.

Questa battaglia è, prima di tutto, combattere la corruzione e contribuire alla gestione e all’organizzazione delle istituzioni statali perché è in grado di farlo con le sue capacità organizzative e amministrative e con la sua vasta esperienza. In secondo luogo, comprende e presta attenzione all’importanza di proteggere e fortificare il suo ambiente e la società, proteggendo così la sua posizione e il suo ruolo. È importante quanto la battaglia per fortificare il suo fronte interno.

di Redazione

lascia un commento

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi