/ Attualità / Pompeo: “Corea del Nord conferma impegno denuclearizzazione”

Pompeo: “Corea del Nord conferma impegno denuclearizzazione”

Redazione on 9 luglio 2018 - 02:11 in Attualità, Primo Piano

Il teatrino messo su da Stati Uniti e Corea del Nord sembra ancora lontano dal raggiungimento di una possibile conclusione. Parlando a Tokyo dopo aver tenuto riunioni a Pyongyang, il Segretario di Stato americano, Mike Pompeo, ha dichiarato ieri che Washington continuerà ad applicare sanzioni fino a quando la Corea del Nord non avrà completato la denuclearizzazione.

corea del nordLa Corea del Nord ha confermato l’impegno a completare il processo di denuclearizzazione e l’intenzione di distruggere un impianto per test di motori missilistici, ha dichiarato il segretario di Stato americano, Mike Pompeo, dopo un incontro con i ministri degli Esteri di Giappone e Corea del Sud a Tokyo.

“La Corea del Nord ha riaffermato il suo impegno per completare la denuclearizzazione… La Corea del Nord ha anche riaffermato il suo precedente impegno a distruggere il suo sito di test dei motori missilistici, che renderà la regione e il mondo più sicuri”, ha affermato Pompeo.

Pompeo è a Tokyo per informare le sue controparti giapponesi e sudcoreane sui colloqui, che ha definito come produttivi. Tuttavia, poco dopo aver lasciato la Corea del Nord, Pyongyang ha rilasciato una dichiarazione in cui critica la cosiddetta richiesta “da gangster” di Washington per un rapido smantellamento nucleare. Tuttavia, secondo quanto riferito, Pompeo ha spazzato via la caratterizzazione, dichiarando che le discussioni continuavano in “buona fede”.

“Se quelle richieste erano di tipo gangster, il mondo è un gangster, perché c’era una decisione unanime al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite su ciò che deve essere raggiunto”, ha dichiarato Pompeo all’Afp. Il funzionario americano ha anche sottolineato che Pyongyang è impegnata in un’ampia denuclearizzazione, aggiungendo che alcune garanzie di sicurezza potrebbero essere sul tavolo durante questo processo.

“Attraverso la gamma di armi e missili, è una definizione ampia di denuclearizzazione, e i nordcoreani lo capiscono e non ne hanno contestato”, ha dichiarato il segretario di Stato americano Mike Pompeo all’Afp. “Ci sarà una verifica connessa alla completa denuclearizzazione, è ciò che il presidente Trump e il presidente Kim hanno entrambi accettato”, ha aggiunto Pompeo.

Corea del Nord, restano le sanzioni

“Le sanzioni rimarranno in vigore fino alla definitiva denuclearizzazione, come concordato dal presidente Kim. Mentre siamo incoraggiati dal progresso di questi colloqui, il progresso da solo non giustifica l’allentamento del regime di sanzioni esistente”, ha dichiarato l’alto diplomatico Usa.

A sua volta, il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha dichiarato in un incontro con il Segretario di Stato americano che il governo giapponese vuole risolvere i problemi di sicurezza nazionale e regionale in collaborazione con gli Stati Uniti. Pompeo, da parte sua, ha ringraziato Abe per gli sforzi per rafforzare le relazioni bilaterali che aiutano a garantire la pace nella regione.

“I programmi missilistici e nucleari della Corea del Nord, così come il problema dei cittadini giapponesi rapiti, sono questioni importanti per il mantenimento della pace e della stabilità in Giappone e nella regione. Il Giappone e gli Stati Uniti vorrebbero affrontare questi problemi in stretta collaborazione”, ha affermato Shinzo Abe all’agenzia di stampa Kyodo.

di Giovanni Sorbello

0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi