/ Europa / Dopo 5 mesi a Berlino torna la Grossekoalition

Dopo 5 mesi a Berlino torna la Grossekoalition

Salvo Ardizzone on 8 febbraio 2018 - 05:38 in Europa, Primo Piano

A cinque mesi dalle elezioni, dopo spasmodiche trattative, i Popolari di Angela Merkel e i Socialdemocratici di Martin Schulz hanno raggiunto un accordo per la formazione del Governo; una riedizione della Grossekoalition già pesantemente punita nelle urne. A spingere all’accordo la consapevolezza che nuove elezioni sarebbero disastrose per entrambi i partiti.

L’intesa è tuttavia soggetta all’approvazione da parte degli iscritti alla Spd, la cui base il mese scorso si è mostrata spaccata, quando ha autorizzato l’inizio delle trattative.

Per convincere il partito gemello della Csu bavarese, e piegare le resistenze dei Socialdemocratici, che all’indomani delle elezioni avevano escluso un ritorno alla Grossekoalition con i Popolari, Angela Merkel è stata costretta ad accettare diversi cambiamenti rispetto al precedente Governo, il più eclatante dei quali è l’assenza di Wolfgang Schauble, che dopo 8 anni non sarà più il ministro delle Finanze.

Secondo le indiscrezioni trapelate, ai socialdemocratici andrebbero proprio le Finanze, il Lavoro e gli Esteri (questi ultimi destinati a Martin Schulz); con queste leve la Spd proverà ad allentare il rigore e a proporre una visione più equilibrata e in linea con gli interessi tedeschi dei rapporti con la Russia (e il suo gas); tuttavia, per farlo dovrebbe indurre la Cancelliera ad una posizione netta, cosa improbabile. Al contempo, Angela Merkel ha dovuto cedere il ministero dell’Interno a Horst Seehofer, il leader della Csu bavarese, per rassicurarlo sulla gestione dell’immigrazione.

L’accordo per il Governo, ammesso che superi il referendum fra la base socialdemocratica, ridà agibilità politica alla Germania, da mesi in disparte dalle vicende politiche europee. Se gli iscritti dell’Spd dovessero affossare la Grossekoalition, l’alternativa rimarrebbe fra un improbabile Governo popolare di minoranza (mai registratosi finora) o più probabili nuove elezioni, dall’esito stavolta imprevedibile.

di Redazione

0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi