/ Attualità / Arabia Saudita, il cancro dilaga tra i “Prigionieri di coscienza”

Arabia Saudita, il cancro dilaga tra i “Prigionieri di coscienza”

Redazione on 11 maggio 2019 - 07:05 in Attualità, Primo Piano

I prigionieri di coscienza in Arabia Saudita soffrono dei peggiori tipi di tortura e oppressione in un regno governato da un’autorità che usa ogni sorta di oppressione e tirannia contro coloro che si oppongono.

arabia_saudita_Mohammed_bin_SalmanLe pratiche dure variano tra il ritardare le prove, il blocco dei contatti e la comunicazione tra di loro, per non parlare delle percosse e delle torture con tutti i mezzi illegittimi. La più recente tra queste pratiche è stata annunciata sull’account Twitter di “Prisoners of Conscience“, secondo cui il cancro sta dilagando all’interno delle prigioni, causando il decadimento nei corpi dei detenuti.

Il resoconto ha inoltre spiegato che il cancro si sta diffondendo su larga scala tra i prigionieri politici e gli attivisti che si trovano dietro le sbarre da diversi mesi, soprattutto tumori della pelle e dello stomaco. Inoltre, lo scoppio della malattia è causato dalla precaria pulizia dei “piatti alimentari serviti ai prigionieri e delle celle”.

Da giovedì scorso, le autorità saudite hanno avviato una nuova campagna di arresto contro gli attivisti dell’opposizione. Ciò avviene nel corso dell’abbandono di qualsiasi potenziale opposizione al principe ereditario saudita Mohammad Bin Salman.

In Arabia Saudita continua a registrarsi un numero sempre crescente di violenze. E’ tristemente noto a tutti il terribile caso del blogger, Raif Badawi, condannato a 10 anni di carcere e mille frustate per aver messo in discussione il regime all’interno del suo blog “free saudi liberals“; ma in Arabia Saudita, secondo Amnesty International, si sta assistendo ad un aumento esponenziale delle esecuzioni.

di Redazione

0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

IlFaroSulMondo.it usa i cookies, anche di terze parti. Ti invitiamo a dare il consenso così da proseguire al meglio con una navigazione ottimizzata. maggiori informazioni

Le attuali impostazioni permettono l'utilizzo dei cookies al fine di fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare le tue impostazioni dei cookies o cliccando "OK, accetto" nel banner in basso ne acconsenterai l'utilizzo.

Chiudi